Sindrome di Duncan

Sindrome di Duncan
Da Rigip
Rivista Italiana di Genetica e Immunologia Pediatrica.
Il virus di Epstein Barr (EBV) è un virus appartenente alla famiglia degli HHV (Tipo 4), da sempre riconosciuto come agente eziologico della mononucleosi infettiva, un’infezione ubiquitaria che colpisce la maggior parte della popolazione adulta nel mondo. Sebbene l’infezione da EBV sia benigna, in alcuni casi , può essere associata allo sviluppo di disordini linfoproliferativi come il Linfoma di Burkitt, il carcinoma nasofaringeo indifferenziato, i Linfomi di Hodgkin e non- Hodgkin, la Duncan Syndrome.  È merito di Pfeiffer, medico di Wiesbaden, averla identificata nel 1889 in bambini e giovinetti, definendola “febbre ghiandolare”. Descrizioni successive si ebbero negli Stati Uniti ad opera di West (1896) e di Burns (1909) che evidenziò l’aumento linfomonocitico nel sangue periferico dei pazienti. Sprunt ed Evans nel 1920, sempre negli Stati Uniti, dando maggior rilievo al dato ematologico, definirono questo evento morboso “ Mononucleosi infettiva”. Il passo decisivo  fu compiuto da Paul e Bunnel nel 1932 mediante la dimostrazione nel siero di questi pazienti, di anticorpi capaci di agglutinare gli eritrociti di montone e quindi, nel 1935, da Davidson che stabilì la specificità di questi anticorpi (detti eterofili) differenziandoli da altri simili…
[…]